La gestazione

21/07/2011

La gravidanza è per un momento in cui nell’organismo della donna si verificano enormi trasformazioni fisiche. La gestazione dura in media 40 settimane, calcolate a partire dalla data di inizio dell’ultima mestruazione. Tuttavia, secondo una pubblicazione del 2006 sulla rivista ‘Seminars in Perinatology’, sulla base dei dati raccolti dal National Center for Health Statistics, negli ultimi anni sempre più neonati nascono entro la 39esima settimana. Secondo Micheal Davidoff, primo firmatario dello studio, il fenomeno potrebbe in parte essere spiegato con il crescente utilizzo di parti indotti e tagli cesarei sebbene si ipotizzi che un’altra possibile causa potrebbe essere legata al ritmo frenetico imposto dalla società in cui viviamo che potrebbe, almeno in parte, aver influenzato i ritmi biologici naturali.

Ma cosa accade ogni settimana da quando si verifica la fecondazione fino al momento della nascita?

1-3 settimane di gestazione
Esiste un momento del ciclo mestruale, variabile da persona a persona, in cui si verifica l’ovulazione. L’uovo maturo viene rilasciato dall’ovaio, discende verso la tuba e lì rimane per 24 ore. Se in questa sede sono presenti degli spermatozoi l’uovo viene fecondato ed ha inizio la gravidanza. L’uovo fecondato scende così dalla tuba per dirigersi nella cavità uterina dove si verifica l’impianto.

Già durante la prima settimana di gestazione l’embrione subisce numerose trasformazioni: le 4-8 cellule iniziali si trasformano in una pallina a forma di lampone costituita da 16-32 cellule e, successivamente, in una sfera vuota di circa 150 cellule.

Durante la seconda settimana l’organismo della donna comincia a produrre le gonadotropine corioniche, responsabili della risposta positiva del test di gravidanza. L’embrione raggiunge la dimensione di circa 0,33 mm, si fissa alla parete uterina e comincia a formarsi la placenta ed il sistema nervoso.

All’inizio della terza settimana l’embrione raggiunge la dimensione di 1,8 mm e alcuni organi come occhi, spina dorsale, cervello, cuore e sistema nervoso periferico cominciano a delinearsi e compaiono i primi vasi sanguigni.

4-5 settimane di gestazione
Al termine del primo mese di gravidanza la nuova vita raggiunge circa i 5mm di lunghezza. Il cuore comincia a pulsare ed il cervello continua il suo sviluppo. In questo periodo viene stabilito anche il sesso del nascituro che, tuttavia, non è ancora visibile dall’esame ecografico.

6-7 settimane di gestazione
La sesta settimana di gravidanza è quella che, per molte donne, rappresenta un momento indimenticabile. Per la prima volta infatti è possibile veder il battito il cuore dall’ecografia. Durante la settima settimana invece comincia a svilupparsi il nervo ottico e, successivamente, comincia la proliferazione delle cellule che costituiscono la retina. Sebbene le palpebre restino chiuse fino alla ventesima settimana, il feto è sensibile alla luce e, puntando una luce intensa sulla pancia della gestante, il bambino gira la testa dalla parte opposta. Alla fine della settima settimana il feto arriva a misurare circa 10 mm.

8-9 settimane di gestazione
Durante questo periodo prosegue la formazione dei principali organi: occhi, bocca, orecchie, mani, piedi , cuore, polmoni, reni, fegato ed intestino. L’embrione raggiunge i 22 millimetri di lunghezza.
Durante la nona settima la vita nascente acquisisce l’olfatto che terminerà di perfezionarsi intorno alla diciottesima settimana.

10-14 settimane di gestazione
Durante la decisa settimana il feto comincia a sviluppare la sensibilità tattile nell’epidermide del viso che, durante le settimane successive si diffonde nel resto del corpo.
Alla dodicesima settimana il feto è completamente formato. Il piccolo comincia a muoversi ma i suoi movimenti non sono ancora percepiti dalla gestante. Sulla lingua cominciano a comparire le prime papille gustative funzionanti. Il battito cardiaco diventa auscultabile sfruttando gli ultrasuoni. La frequenza cardiaca è circa doppia rispetto a quella di un adulto ed il bambino raggiunge la lunghezza di circa 85 millimetri e pesa 25 grammi.

Nonostante il liquido amniotico si comporti da isolante acustico, il bambino comincia a percepire i suoni provenienti dall’esterno, il battito cardiaco e la voce della mamma. I sintomi di nausea e stanchezza avvertiti dalla gestante cominciano a diminuire e si riduce sensibilmente il rischio di incorrere in interruzioni di gravidanza.

15-22 settimane di gestazione
Dalla 15esima settimana il bambino cresce molto rapidamente. Da questo momento la mamma comincia a percepire i movimenti del piccolo.
Alla 21esima settimana il bambino può arrivare a pesare fino a 500 grammi; apre la bocca e cominciano a comparire unghie e capelli.

Tra la sedicesima e la diciottesima settimana è possibile effettuare l’amniocentesi che consiste nel prelevare una piccola quantità di liquido amniotico al fine di stabilire la presenza di handicap. Alcuni studi hanno mostrato che durante l’esame alcuni bambini cercano di afferrare l’ago con le manine mentre altri si ritraggono come impauriti.

23-30 settimane di gestazione
Durante questo periodo il bambino comincia a rispondere agli stimoli sensoriali e tattili, sente i rumori e comincia a distinguere le voci. Molti bambini in questo periodo reagiscono positivamente alla musica e cominciano a distinguere la luce dal buio, deglutiscono ed urinano nel sacco amniotico. Cominciano a comparire i primi singhiozzi ed il feto comincia istintivamente a prepararsi all’allattamento; è possibile infatti osservare dalle immagini ecografiche che si succhi il pollice. Il battito cardiaco può essere percepito appoggiando l’orecchio sulla pancia.

La pelle appare ricoperta da un sottile velo cutaneo denominato vernice caseosa che lo protegge durante il periodo di immersione nel liquido amniotico.

Alla trentesima settimana il piccolo arriva a misurare 27 centimetri e pesa circa 1.400 grammi.

31-36 settimane di gestazione
Tra la trentesima e la trentaseiesima settimana il bambino può disporsi a testa in giù. Durante queste settimane è fondamentale controllare la presenza di movimento: devono infatti essere avvertiti almeno 10 movimenti dalla mattina alla sera ma, in molti casi, sono molti di più.

37-40 settimane di gestazione
Una volta entrato nel nono mese di gestazione, il feto comincia a compiere i primi movimenti respiratori nonostante l’aria non sia presente all’interno dei suoi polmoni. Lo sviluppo si completa e se la testa del piccolo scende al disotto della pelvi si abbassa anche la pancia della mamma.

Il piccolo è pronto a venire al mondo e si attende l’apertura del parto.

dona adesso universita on line
condividi su facebook condividi su twitter condividi su linkedin condividi su youtube RSS Feed