Cocaina e Ictus: Scoperta la correlazione

31/03/2016

Cocaina e IctusScoperta la correlazione fra uso di cocaina e ictus cerebrale. La ricerca, pubblicata dalla prestigiosa rivista Stroke, è stata condotta negli Sati Uniti dall’Università del Maryland e dal Maryland Veterans Affairs Health Care System a Baltimora. I ricercatori hanno analizzato i risultati di uno studio svolto in circa 16 anni individuando più di 1.000 casi di ictus ischemico nelle persone con età da 15 a 49 anni ricoverate negli ospedali siti nella zona di Baltimora e Washington DC. Attraverso l’analisi dei casi di ictus con alcuni soggetti di controllo i ricercatori hanno evidenziato come i pazienti colpiti da ictus avevano maggiori probabilità, rispetto al gruppo di controllo, di essere fumatori di tabacco e di avere una storia clinica positiva per diabete e ipertensione. La ricerca ha inoltre evidenziato come il 28% delle “vittime” di ictus e il 26% del gruppo di controllo riferivano di aver usato la cocaina, almeno una volta nella loro vita. Inoltre, se la storia dei partecipanti per l’uso di cocaina era totalmente negativa, non vi era alcun collegamento con  un aumento del rischio di un evento cerebrovascolare.

Cocaina ma non solo

Steven J. Kittner, che ha coordinato la ricerca, ha sottolineato come 20 giovani su 100.000 soffrono di un ictus ischemico, e il rischio è molto più elevato per gli afro-americani che per le popolazioni del Caucaso. Ad ogni modo, l’utilizzo di cocaina aumenterebbe il rapporto di casualità fra consumo di droga e ictus stesso. Kittner ha però affermato quanto una ricerca del genere potrebbe con molta difficoltà dissuadere i più giovani dal consumare cocaina, soprattutto in caso di primo consumo. A detta di molti ricercatori però, proprio grazie ai risultati ottenuti sarà possibile riuscire in una diagnosi precoce e differenziale di ictus criptogenetico.

Andrea Lupoli

dona adesso universita on line
condividi su facebook condividi su twitter condividi su linkedin condividi su youtube RSS Feed