Intervista al Prof. Bruno Dallapiccola, fra ricerca genetica e nuove tecnologie

28/10/2014

Dottoressa che guarda attraverso un microscopioIntervenuto telefonicamente durante la diretta di “Genetica Oggi” su Radio Cusano Campus il Prof. Bruno Dallapiccola, Direttore Scientifico dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma e uno dei maggiori genetisti mondiali, ha sottolineato l’importanza della ricerca genetica e ha raccontato la nascita del nuovo polo di ricerca dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma

Il Bambino Gesù di Roma ha appena inaugurato un imponente centro di ricerca: Cinquemila metri quadrati attrezzati con le più moderne tecnologie per le indagini genetiche e cellulari. Un investimento infrastrutturale e tecnologico di 26 milioni di euro. Parliamo del più importante polo pediatrico integrato di ricerca e assistenza in Europa, nonché uno dei principali al mondo. Professore possiamo dire di essere davanti ad un momento fondamentale per la ricerca Italiana?

Senza dubbio; siamo molto orgogliosi di questo progetto frutto di 6 anni di lavoro. Sono molto grato a chi lo ha reso possibile. L’Italia rispetto al resto del mondo non ha saputo tenere il passo con la grande innovazione tecnologica. Noi abbiamo provato di dare risposta a questa situazione.

Professore possiamo dire che la tecnologia è la prima arma a disposizione della Genetica?

Non c’è dubbio. Al concetto di Genetica spesso associamo quello di rivoluzione. Non dimentichiamoci che questa rivoluzione è mediata da quella tecnologica. Negli ultimi anni alcune analisi genetiche si sono abbassate di centomila volte in termini di costi. Possiamo rispondere a molte più domande rispetto al passato.

La genetica ha aperto e sta aprendo strade impensabili fino a pochi anni fa. Dove sta andando la ricerca? In che direzione? Sarà sempre più vicina al “letto del paziente”?

Si, sarà in effetti così. Fare eccellenza assistenziale ma anche nella ricerca traslazionale, quella cioè che deve arrivare il più vicino possibile al letto del paziente. E’ quello che fa il Bambino Gesù e i professionisti che lavorano presso l’istituto.

Andrea Lupoli

dona adesso universita on line
condividi su facebook condividi su twitter condividi su linkedin condividi su youtube RSS Feed