Scoperta una nuova mutazione genetica che porta al tumore della mammella

29/08/2015

tumore mammellaE’ stata individuata una nuova mutazione responsabile di alcuni specifici tumori al seno. Grazie ad un lavoro congiunto fra i ricercatori dell’Istituto dei Tumori (INT) di Milano e dell’ IFOM (Istituto Firc di Oncologia Molecolare) si è riusciti ad isolare la mutazione del gene Fancm, già noto per il suo ruolo nell’Anemia di Fanconi. La scoperta, come evidenziato dai ricercatori, chiarisce che esistono altri geni, oltre a Brca1 e Brca2 conosciuti da tempo nel tumore al seno, che se mutati aumentano le probabilità di cancro.

Il commento

“Questo studio, commenta il coordinatore della ricerca Paolo Peterlongo dell’IFOM, è stato realizzato grazie alla collaborazione di molti centri italiani e stranieri che hanno messo a disposizione dati ottenuti in diversi programmi di ricerca. Ma per trasferire i risultati in ambito diagnostico saranno necessarie altre analisi per identificare ulteriori mutazioni nel gene; e nuovi dati per determinarne con precisione l’ impatto sul rischio di sviluppare la malattia”. “E’ importante, conclude, che le persone che si sottopongono al test Brca aderiscano ai programmi di ricerca dei maggiori centri oncologici nazionali, che mirano all’identificazione di nuovi geni simili a quello identificato dal nostro team di lavoro”.

Andrea Lupoli

dona adesso universita on line
condividi su facebook condividi su twitter condividi su linkedin condividi su youtube RSS Feed