Vaccini: Abbattere i falsi miti

26/05/2016

Prof.ssa Susanna Esposito vaccini

Prof.ssa Susanna Esposito negli studi di Radio Cusano Campus

La vaccinazione come arma contro le malattie infettive, la vaccinazione come strumento per superare le grandi epidemie che hanno segnato la storia dell’umanità e della medicina. Ne ha parlato la Prof.ssa Susanna Esposito, Presidente WAidid, Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici, fra i massimi esperti di vaccinazioni, intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus (89.100 Fm a Roma e nel Lazio) durante la diretta del programma Genetica Oggi. La Prof.ssa Esposito ha illustrato in modo chiaro e semplice i grandi passi avanti fatti dalla medicina e dall’umanità proprio grazie ai vaccini e alla vaccinazione, sfatando inoltre alcuni “falsi miti” tipici di questi ultimi anni.

Prof.ssa Esposito cosa sono i vaccini?

I vaccini sono dei prodotti che derivano da una serie di procedure laboratoristiche che possono in alcuni casi prendere l’agente infettivo, alcune sue frazioni, e inattivarlo. In questo modo il sistema immunitario diventa in grado di produrre una risposta protettiva. In alcune situazioni particolari i vaccini vengono realizzati con “Virus vivo attenuato” ossia l’agente virale è reso non patogeno e riesce a far produrre al nostro organismo una risposta anticorpale significativa. Infine oggi vi sono dei metodi ancora più avanzati che permettono a parti di agenti infettivi, uniti a proteine, di produrre una risposta anticorpale che si mantiene efficace verso diversi tipi di agenti infettivi.

Sono sicuri i vaccini?

Certo, quando un vaccino viene studiato prima di entrare sul mercato, supera una serie di studi che servono per valutare la sua efficacia oltre che la sua sicurezza e tollerabilità. Parlo di studi effettuati su migliaia di persone. Anche quando il vaccino viene messo in commercio, ricordando che la sicurezza è estrema visto che è stato appunto studiato su migliaia di casi in diverse realtà geografiche, viene controllato nella vita reale in termini di sicurezza. C’è una vera e propria farmacovigilanza del vaccino stesso.

ASCOLTA LA PRIMA PARTE DELL’INTERVISTA ALLA PROF.SSA ESPOSITO

I vaccini possono provocare autismo?

No, ricordo che non è mai stata confermata scientificamente alcuna associazione fra autismo e vaccini. Studi molto recenti, effettuati su famiglie con bambini affetti da disordine dello spettro autistico, hanno dimostrato che non vi è alcuna correlazione fra autismo e vaccini. Questo vale ovviamente per tutti i vaccini.

ASCOLTA LA SECONDA PARTE DELL’INTERVISTA ALLA DOTT.SSA ESPOSITO

Molti indicano, nella composizione dei vaccini, gli “adiuvanti” come i responsabili dei problemi alla salute. Cosa sono?

Gli adiuvanti sono proteine, molto utili, capaci di aumentare la risposta immunitaria al vaccino stesso. I vaccini sono diventati ancora più efficaci negli ultimi anni proprio grazie all’impiego di adiuvanti. Ricordo che sostanze, spesso additate come a rischio, come il mercurio non sono più presenti nei vaccini. Anche per quanto riguarda altri eccipienti non ci sono rischi in termini di salute a breve, medio e lungo termine. Infine per quel che riguarda adiuvanti come lo “squalene” non ci sono rischi e dati scientifici che li correlano a malattie o problemi di salute.

Andrea Lupoli

dona adesso universita on line
condividi su facebook condividi su twitter condividi su linkedin condividi su youtube RSS Feed